I MAESTRI DA VICINO | Claudio Orlandini

Sull'arte dell'attore
Seminario di e con Claudio Orlandini

15-16 ottobre 2022 ore 14.00-18.00

Teatro LabArca - Via Marco d'Oggiono 1, Milano
Info e prenotazioni a prenotazioni@lab-aca.it

Il lavoro sull'arte dell'attore per Claudio Orlandini è principalmente  un percorso di cambiamento di stato.
"Il mondo è pieno di oggetti con cui l'attore dovrà entrare intimamente in contatto per poter comunicare tutti gli eventi umani e allargare il proprio mondo interiore per diventare un  personaggio"
Per fare questo si lavorerà sulla relazione con lo  spazio, sul respiro come possibilità di indagare gli oggetti interiori, sull'intimità che questa azione provoca per dare origine alla parole poetiche, sull'ambiente sensoriale per poter indagare la possibilità di accedere all'improvviso di sé.

CLAUDIO ORLANDINI nato a S. Vito dei Normanni (Brindisi), dal 1982 è fondatore e direttore artistico dell’Associazione Culturale Comteatro di Corsico (Milano). Inizia la carriera professionale lavorando in qualità di attore per oltre 15 anni presso il Teatro della Tosse di Genova, per poi dedicarsi alla regia. Da oltre vent’anni firma importanti messe in scene, esplorando generi ed autori diversi per produzioni allestite in teatri milanesi e nazionali. La sua attività artistica si alimenta nei primi anni ‘80 dall’incontro con il teatro di J. Grotowski da cui prende spunto per una sua personale ricerca sulla biologia dell’attore. Nei primi anni ’90 come attore si alimenta artisticamente dal folgorante incontro con il lavoro del regista e pedagogo Aldo Trionfo con cui lavora nell’ ultimo allestimento “Peccato sia una sgualdrina di John Ford”.
Sempre in quegli anni incontra il regista Tonino Conte con cui lavora per parecchi anni in spettacoli di successo come “Il mistero dei Tarocchi” e “La notte delle Favole” da cui raccoglie la bellezza dell’incontro ravvicinato con lo spettatore.
Dal 1989 si occupa di formazione teatrale sia presso la Scuola del Comteatro di Corsico di cui è direttore artistico, che presso la scuola Grock di Milano in cui è docente e responsabile del 4 anno corso attori, anno del diploma. Conduce seminari internazionali di settore (Amsterdam, Lugano), e dal 2014 inizia ad occuparsi di formazione nel campo della Psicoterapia Transazionale attraverso le tecniche del Teatro.
Nel 2018 inizia a collaborare con il Centro di psicologia “Terre Nuove” e co-conduce insieme alla Dr.ssa Emanuela Lore il master di formazione per Pisicoterapeuti e Counserlor “All'improvviso il gruppo” che si replica nel 2019, nel 2020 e continua nel 2021.
Nei mesi di febbraio/marzo 2021 coordina per Terre nuove e Comteatro un progetto teatrale a distanza per il CESVI di Bergamo rivolto a ragazzi MSNA dal titolo “La casa che sono” allestire il proprio luogo interiore.
Le sue più importanti regie sono:
“Atlante di Corsico” Passeggiata teatrale nel cuore della Citta Produzione Comteatro
“Vivo per gioco” produzione Comteatro
“La Mar” Produzione Agorà Teatro
“Vorrei dirti che basta l’amore, uno sguardo su Pompeo di Andre Pazienza”
“L’albero delle bolle” produzione Comteatro
“Teste tonde e teste a punta di B. Brecht” produzione Comteatro ,
“Il Giardino dei Ciliegi di A. Cechov” produzione Comteatro
“Aspettando Godot” produzione Quelli di Grock
“La mia scena è un bosco di E .Luzzati ripresa da una regia di T. Conte” produzione Teatro della Tosse di Genova
“La cagnotte di E. Labiche (Comteatro)
" Tre Righe" (Comteatro)
“Ubu Re di A . Jarry (Quelli di Grock)

 

Sabato, Ottobre 15, 2022 - 14:00
 
  •  
  •