Musica Balconica - rassegna errante per ascolti sospesi

Sabato 18 Settembre 16.00
Associazione Arcaduemila – LabArca Teatro Musica
Associazione Arcaduemila – LabArca Teatro Musica
presenta
 
Musica Balconica
rassegna errante per ascolti sospesi
un progetto realizzato con il sostegno di
Fondazione di Comunità Milano onlus
e Comune di Milano
 
settembre e ottobre 2021
 
Il 5 settembre avrà inizio un nuovo progetto di Associazione Arcaduemila. Una rassegna musicale diffusa nei quartieri del Comune di Milano e nei Comuni di Bussero, Cassina de’ Pecchi e Pozzuolo Martesana, per riportare gratuitamente la musica ai cittadini con una rassegna “a favore di balconi”. Protagonisti cinque gruppi musicali della scena indipendente milanese e lombarda, dal jazz alla musica balcanica, dal canto alla techno strumentale.
Undici concerti all’aperto animeranno strade, cortili e piazze nei fine settimana di settembre e ottobre 2021, con l’obiettivo di riportare la musica ai cittadini, arrivando a un pubblico che abita e vive il quartiere e riavvicinandolo alla fruizione della cultura dopo un periodo in cui l’accesso a teatri e sale da concerto gli è stato precluso.
La rassegna sarà fruibile gratuitamente dai cittadini del quartiere che potranno prenotare il proprio posto a sedere all’indirizzo
Il progetto Musica Balconica è la risposta agli interrogativi che durante la pandemia ci siamo posti, in particolare come lavoratori del settore, sulle modalità di fruizione di musica e spettacolo.
È lo slancio propositivo di LabArca Teatro Musica, volto a riportare in scena la musica dal vivo che, con nuove prospettive, continua a essere un bisogno per l’individuo e per la sua relazione con l’altro.
Questo progetto si pone dunque l’obiettivo di un riavvicinamento sociale,
pure nel distanziamento fisico.
 
 
GLI APPUNTAMENTI
SETTEMBRE
Domenica 5 ore 18.30 | Baraccone Express @ Cassina de’ Pecchi, via Roma 81 (coop. La Speranza)
Sabato 11 ore 18.30 | Sentimento popolare @ Pozzuolo Martesana, piazza Santa Maria Nascente
Domenica 12 ore 16.00 | Sentimento popolare @ Piazza Sant’Agostino
Sabato 18 ore 16.00 | MudPie @ Via Conte Rosso
Domenica 19 ore 16.00 | Baraccone Express @ Piazzale Donne Partigiane
Domenica 26 ore 18.00 | Mefisto Brass @ Trecella (Pozzuolo Martesana), piazza San Marco
 
OTTOBRE
Domenica 3 ore 19.00 | Mefisto Brass @ Giardino di Via Mosso angolo via Padova
Sabato 9 ore 16.00 | Mefisto Brass @ Piazza Schiavone
Domenica 10 ore 16.00 | MudPie @ Piazza Stovani
Sabato 16 ore 16.00 | Ginger Bender @ Via Cechov (Bonola M1)
Domenica 17 ore 16.00 | Sentimento popolare @ Bussero
 
GLI ARTISTI
Il progetto Mefisto Brass in forma di street band propone un repertorio originale, frutto di un metodo di composizione collettivo basato su improvvisazione e rielaborazione di sonorità tipiche della musica elettronica e techno, riadattate a una formazione composta esclusivamente da strumenti a fiato e percussioni. Ha partecipato a Milano a Estatesforzesca, JazzMi, Fanfarata, Black Beat Movement Pic Nic, a Como ad Always Hop, a Parma al Festival di Granara. È composto da: Lorenzo Faraò (sax baritono), Giacomo Bertazzoni (sax tenore), Niccolò Pozzi (susafono), Nicolò Mandelli (rullante), Davide Turolla(grancassa).
Ginger Bender nasce dall'incontro di Alessandra Di Toma e Jeanne Hadley ai civici corsi di Jazz a Milano. Parallelamente a chitarra e canto, studiano percussioni. Sono particolarmente affezionate all'arte di strada. Girano Spagna, Grecia e Finlandia, suonando con gitani e musicisti locali, oltre a svolgere diversi tour per tutta la penisola italiana. Hanno suonato presso Alcatraz e Biko di Milano, Flog di Firenze, Hiroshima di Torino, New Age a Roncade. Il loro primo album, prodotto da Paolo Mei di RockettaRecords&Booking, nasce dalla collaborazione con il produttore artistico Lorenzo Gasperoni.
Uno strumento con una storia antica, il cymbalom: lo portarono i Crociati dall’Oriente e nel tempo è diventato il principe di molta musica gitana, oltre che del repertorio popolare e klezmer dell’Europa centrale. Parte da qui la ricerca sonora del Baraccone Express, un quartetto che al cymbalom (Paolo Xeres) affianca il clarinetto e sax contralto (Luca Radaelli), flicorno soprano, tromba e voce (Edoardo Tomaselli) e contrabbasso (Stefano Malugani). Un brindisi all’arte di strada, alla musica dei viandanti e delle carovane: dal 2011 ad oggi, il quartetto ha suonato in festival, rassegne di arti di strada, locali, feste ed eventi – con arrangiamenti originali e un suono volutamente acustico.
Il progetto Sentimento popolare si articola in modo molto libero passando tra frammenti ed elaborazioni musicali di vari paesi, continenti e contesti. Il comune denominatore è quello del ’Sud’ del mondo e della valorizzazione della cultura di estrazione popolare. Camilla Barbarito si è formata attraverso un percorso di teatro sperimentale e canto. Porta avanti una propria originale ricerca nell’ambito della musica popolare mediterranea, ispirandosi alle sonorità balcaniche, al fado portoghese, al rebetikogreco, al tango argentino e alla musica Rom. Affiancata sempre nelle sue sperimentazioni dal chitarrista Fabio Marconi, e in occasioni speciali dai musicisti Stefano Grasso (batteria) e Alberto Turra (chitarra).
Mud significa fango, miscela, fusione...mud pie è un'antica torta al cioccolato originaria del Mississipi. La musica dei Mud Pie ha radici qui, in un blues essenziale e comunicatore. Il fango è il risultato dell'unione di musicisti con percorsi e sonorità differenti che trovano il filo logico del loro pensiero nel blues, nel jazz e nelle profonde influenze africane. Marta Colombo, voce e percussioni, Alex Stangoni, cigarbox guitar, cigarbass e dobro, Sebastiano Ruggeri, batteria.
 
 
  •  
  •