La città, lo straniero e l'Europa

Martedì 26 Novembre 20.30
Incontro con Massimo Cacciari

È fragile il nostro mondo, insicuro, traballante, incerto, indeciso, alla mercé del rancore, del timore, della nostalgia più amara e rabbiosa…

Soprattutto manca di pensiero, narrazioni, miti, trascendenza …. di quanto va al di là del quotidiano, del dato, della materia.

Vogliamo provare a offrire una riflessione aperta, luminosa, laica, scomoda ma senza pregiudizi incardinandola su tre temi di bruciante attualità: la città, lo straniero, l’Europa. Da un'idea nata nell’ambito della Nuova Corsia dei Servi (la chiesa di San Carlo, Padre Turoldo, Padre Camillo De Piaz e così via) ma rimasta, appunto, solo un’idea, dovrebbe trovare sangue e corpo anche – immodestamente – nelle attività di LabArca, la cui stagione teatrale si ispira a questi tre importantissimi concetti.

Massimo Cacciari affronterà questa complessità nel tentativo di concretizzare l’ipotesi di lavoro che sottende a tutto questo, vale a dire se sia possibile inventare per il nostro mondo un nuovo ordine simbolico, fatto di giustizia, creatività, solidarietà.

Martedì 26 novembre ore 20.30

ingresso libero (prenotazione obbligatoria)

Dove Siamo
Teatro LabArca via Marco d'Oggiono 1 Milano

Come raggiungerci
MM2 S. Ambrogio - S. Agostino - Porta Genova
bus: 94 tram: 2-9 -10-14

Informazioni
info@lab-arca.it
numero telefono: 02-36753473

 

 
  •  
  •