Fuoriluogo Teatro con Amalia D'Aprile

Laboratorio teatrale per giovani e adulti

Mercoledì
20 - 22
LabTeatro

LIBERAMENTE TRATTO

 

Ispirato da Balkan Express di Slavenka Drakulic

Laboratorio teatrale per adulti

Corso annuale da mercoledi 3 ottobre 2018 a mercoledi’ 29 maggio 2019

( escluse le festivita’ collegate con il calendario scolastico)

 

 

Ho sempre pensato al testo come un contenitore: contenitore di storie, di azioni e di emozioni.

Ma anche potrebbe essere un innesto come l’ albicocco che ha attecchito sul pruno del mio giardino.

Oppure una rete di sicurezza, come quella che accoglie gli acrobati al trapezio nel circo

 

Un testo/pretesto

 

Partire da un testo di guerra (sono racconti scritti all’inizio del conflitto nella ex-Jugoslavia, quando nulla era ancora definito) guardandolo con gli occhi di un clown, o di un bambino…di un’anima semplice , insomma.

Perche’ nei conflitti a volte mettiamo in atto dei meccanismi che visti dall’esterno risultano estremamente comici ( come la mia amica che attraversa quatta il giardino per innaffiare di ammoniaca la pianta preferita della sua detestata cognata)

E a volte smettiamo di pensare in modo pratico e razionale  e privilegiamo la sfera affettiva che investe anche gli oggetti ( come nel bel racconto della raccolta della Drakulic in cui di fronte alla perplessita’ con cui la madre osserva la scelta fatta da una profuga, in un mucchio di scarpe in un centro di raccolta, la figlia sottolinea come un paio di scarpe col tacco siano una scelta di vita, e non di sopravvivenza).

 

Sono arrivata al teatro dalla danza, perche’ il mio corpo era diventato pesante e perche’ sono di una generazione che ha sognato il teatro “totale” ( danza, canto, recitazione, scrittura dei testi, scenografie, costumi… e per chi ne aveva il talento anche la capacita’ di suonare uno strumento) e anche se sono entrata dalla porta principale ( la Paolo Grassi) troppo succedeva nelle strade  quegli anni per non andare alla finestra… Grotowsky, il teatro di strada, l’ Odin e la danza classica indiana, il teatro nei parchi, nelle fabbriche occupate…di quel tempo mi resta la necessita’ di  mettere la persona al centro, e un uso poco filologico  dei testi e delle scritture (nonostante apprezzi alcune messe in scena classiche e rispettose della tradizione)… il testo e’ la rete di sicurezza, sono le maglie larghe che permettono il contenimento dei deliri creativi, ma al tempo stesso puo’ essere anche solo un trampolino di lancio verso altri universi.

Pratico un teatro fortemente corporeo, in cui il gruppo e’ privilegiato rispetto all’individuo, e i giochi di ruolo, o lo scambio delle parti sono un modo di allenare

l ‘ orecchio, il corpo e il cuore ad altre sonorita’ e ad altre frequenze, e quando si lavora sull’ individuo e’ per trovarne la voce autentica e irripetibile.

Mi rivolgo ad adulti curiosi, che hanno voglia di mettersi in gioco e giocare, e che non hanno paura a mostrare le carte.

Offro sicuro divertimento, molto sudore e qualche lacrima (di commozione) e la certezza di un gruppo che crescera’ nel reciproco rispetto.

Nei primi sei mesi saranno possibili inserimenti “mirati”di altri elementi, previo un colloquio di reciproca conoscenza, gli ultimi due mesi saranno invece a numero chiuso, dedicati alle prove della performance finale.

Vi invito alla presentazione con lezione di prova del corso mercoledi’ 26 settembre alle 19.30 ( lezione come da calendario dalle 20 alle 22). Grazie!

Amalia D’Aprile

 
  •  
  •  

Con

Amalia D’Aprile (Roma 1958), attrice e psicomotricista, ha frequentato l’Accademia d’arte drammatica “Paolo Grassi” e l’Istituto di psicomotricità di Anne Marie Wille di Milano; ha studiato mimo, danza classica e contemporanea, danza indiana, canto e voce con Marie Paule Marthe del Roy Art.

Ha tenuto laboratori di teatro per bambini; formazioni teatrali e corporee per educatori; narrazioni e animazioni teatrali per i più piccoli in diverse scuole di Lombardia, Emilia Romagna e Puglia.

Tra i numerosi spettacoli prodotti: “La casa nelle tasche”, spettacolo per bambini dai 3 ai 7 anni, con la compagnia Ceruti-D’Aprile nel 2011; “Radice quadrata di Dio”, monologo per adulti rappresentato a LabArca, nel 2016.

Da diversi anni tiene corsi di teatro per bambini e adulti presso lo spazio teatrale LabArca di Milano.

 

Leggi il curriculum di Amalia D'Aprile »

Orario dei corsi

Tutti i Mercoledì 20 - 22

Iscriviti al corso